La carriola ed il gatto [203]

RUBIKGuardate questa immagine ottenuta da Internet: un grosso gatto soriano intento ad esaminare un cubo di Rubik, come se volesse risolvere il mistero. Certo la foto è eccezionale e anche se il gatto non è in grado di venirne a capo, molte volte gli animali ci stupiscono per alcune loro caratteristiche.

Gli animali sono per me molto interessanti perché rappresentano quello che avremmo potuto essere noi qualche milione di anni fa.

Mentre i bambini sono innamorati degli animali e li studiano con attenzione, moltissimi adulti hanno perso questo atteggiamento e tendono ad ignorare gli altri esseri viventi diversi da noi.

Eppure, i bambini giocano sempre, sempre, perché il gioco è un modo di imparare e mi piace vedere che anche gli animali vorrebbero sempre giocare, senza sosta, che è come dire che vorrebbero imparare, senza sosta.

Oltre al gioco, gli animali sono fonte di sorprese continue, come i vitellini che, appena smetti di accarezzarli e ti interessi di qualcos’altro, ti danno un colpo col muso sul sedere per riattirare la tua attenzione, oppure ti seguono dappertutto appoggiandosi a te. Anatre che ti vengono in mezzo ai piedi per giocare. Il cane che ulula quando sente una canzone triste. Il merlo che gioca nel giardino coi getti d’acqua. Corvi sulle striscie pedonali che fanno rompere le noci dai pneumatici delle automobili. Cavalli che ti tolgono il cappello e lo gettano per terra: tu te lo rimetti e loro lo rigettano per terra, anche venti volte: non può essere che per giocare, in realtà per confermare a se stessi che stanno imparando qualcosa.

Per quanto mi renda conto che gli animali possano creare molti problemi, se avete dei bambini sarebbe bene far loro frequentare gli animali.

E veniamo all’incredibile. Io avevo otto anni e mio zio Giannino buonanima era un maestro d’ascia all’Arsenale di Venezia: coordinava la fabbricazione delle parti in tek (legno pesantissimo impermeabile) dei vaporetti. Una volta io ero ad Ormelle da mia nonna e mio zio venne a trovarmi con mia zia, portandomi dall’Arsenale una piccola carriola in legno, fatta da lui, coi suoi due manici e con tutto il necessario, come una carriola vera.

Dopo alcuni giorni, per divertimento, ho caricato tre volte il gatto di casa sulla carriola, per fargli fare il giro del cortile. Le prime due volte era un poco sconcertato ma la terza volta si mise con le zampe sul bordo anteriore e, con la coda diritta, osservava attentamente il percorso a cui lui stesso stava partecipando.

Ebbene: il gioco, per il gatto, non doveva finire più. Con molta creanza, se mi vedeva leggere, veniva a miagolare ed accennava ad andare verso la carriola. Se non lo seguivo, tornava indietro e ricominciava a miagolare sino a quando lo seguivo sino alla piccola carriola. A quel punto, con un balzo, entrava nella carriola, faceva le fusa ed aspettava che s’iniziasse il giro turistico. Chissà cosa gli sembrava.

Ora ci siamo abituati perché i cani vogliono andare in automobile e vogliono guardare fuori dal finestrino.

Non è vero quindi che agli animali basta il mangiare: vogliono anche giocare, a costo di soffrire. I bambini, senza cattiveria, ne fanno di tutti i colori ai loro cani: i cani piangono disperatamente e non si ribellano. Il gatto, in questi casi, è molto meno tollerante. Però io ho assistito alla caccia del topo da parte del gatto. Una volta preso il roditore, veniva a mostrartelo con la coda diritta, come dire: “Guarda come sono stato bravo…”.

Non potete pretendere che il gatto prenda tutti i topi: il suo divertimento finirebbe.

Fate giocare i bambini con gli animali. Ve ne saranno grati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...