Non tanto grande [225]

Diocesi
Le diocesi d’Italia.

Revisione 27 dic 2018 Nella parrocchia di … a Venezia, arriva in visita di conoscenza un parroco napoletano: lo scambio di informazioni tra il parroco locale, veneziano, e il parroco napoletano è ritenuto importante da Santa Madre Chiesa. Parlando del più e del meno, i due religiosi si recano dal macellaio e il prete veneziano dice al macellaio:

 “El nòstro òspite el vól ‘na bistèca.” [Il nostro ospite vuole una bistecca]

Il prete napoletano dice “Vèrɘ … tàntɘ grà…” [Vero, ottanta grammi…]

Il macellaio guarda il prete veneziano, con aria interrogativa, in attesa di una traduzione. E il prete veneziano dice: “El gà dìto che no la vól màssa grànda…” [Ha detto che non la vuole tanto grande]

Il prete napoletano si rivolge al prete veneziano: “Ch’hai dèttɘ ch’ho dèttɘ…” [Cos’hai detto che io abbia detto?]

E il prete veneziano: “Che non la vuoi tanto grande.”

E il prete napoletano “Noo… teng ritt: tàntɘ grà…” [Noo ho detto: ottanta grammi …]

E il macellaio: “Otànta gràmi! ‘Dèsso gò capìo! La vól da otànta gràmi! Bàsta intèndarse.,.” [Ottanta grammi! Adesso ho capito! La vuole di ottanta grammi! Basta intendersi…]

E il prete napoletano, rivolto al prete veneziano: “Ch’ha déttɘ o’ chianchièrɘ…[Che cos’ha detto il macellaio?]

E il prete veneziano: “Ma cos’hai detto tu?”

E il prete napoletano: “Aggio déttɘ: ch’ha déttɘ o’ chianchièrɘ, o’ macellàrɘ… [Ho detto: che cos’ha detto il macellaio…]

E il prete veneziano: “Ah, el bechèr! Ha detto ottanta grammi.”

E il prete napoletano: “e ìe… ca’ téng rìtt… cos’avevo detto… mo’, accussì va bbuònɘ…” [e io, cos’avevo mai detto? ora, così, va bene…]

E il macellaio: “Evìva l’unità de l’Italia. Preghémo Dio che doménega no fé Messa insiéme, sinò dòpo sìnque minùti ve scàmpa vìa tùti i parochiàni…” [Evviva l’unità d’Italia. Preghiamo Dio che domenica non facciate messa assieme, altrimenti dopo cinque minuti vi scappano via tutti i parrocchiani…]

E il prete napoletano: “Ch’ha déttɘ mmò o’ chianchièrɘ…[Cos’ha detto ora il macellaio]

E il prete veneziano: “Ha chiesto la nostra benedizione.”

E il prete napoletano:Nooonun o’ credɘ…” [Noo, non lo credo]

E il macellaio: “Scomèto che uno el pàrla el latìn venessiàn e sto àltro el pàrla el latìn napoletàn…” [ Scommetto che uno parla il latino veneziano e quest’altro parla il latino napoletano]

E il prete napoletano: “Ch’ha déttɘ mmò o’ chianchièrɘ…[Cos’ha detto ora il macellaio?}

E il prete veneziano: “Ch’è ora che noi si vada via.”

E il prete napoletano: “Questɘ, o’ credɘ…” [Questo, lo credo…]

E il prete veneziano: “’ndémo… gà rasón el bechèr: pénsa che casìn de Méssa…” [andiamo… ha ragione il macellaio: pensa che disastro di Messa…]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...