Nomi Veneti 2 [478]

ferrari1
Venezia – 1960- La mostra del cinema con una automobile Ferrari – Ernesto Giorgi ©

Albèrto – Nome molto diffuso che al femminile fa principalmente Albertina. Di origine germanica, ha la solita componente che ormai conosciamo athal (= nobile) e berth (=illustre). Quindi il ‘nobile illustre’. La forma primitiva era quindi Adalberto, più simile al tedesco. Quasi uguale in tutte le lingue europee.

Abbiamo Aubert in francese, Bert o Albert in inglese e, in tedesco, oltre che Albert troviamo Albrecht. Inutile citare esempi dato che il nome è molto diffuso.

Alcìde – Dal greco, figlio di Alcéo. Ricordiamo solo Alcide De Gasperi e parecchi genitori, nel primo dopoguerra, chiamarono Alcide il loro figlio.

Aldo – Abbastanza diffuso. Di origine germanica, viene da alda (=saggio, anziano). I genitori si sono ispirati, tra l’altro, ad Aldo Moro. In francese abbiamo Aude ed in inglese abbiamo Aldous.

Alessàndro – Uno dei nomi attualmente più diffusi. Nome di chiara tradizione classica greca, viene da Aléxein (=difendere, difensore, da cui Alèssio) e da anér, andrós (=uomo). Quindi il difensore degli uomini, il difensore del popolo. Presente anche nella forma Sandro. Alexandre in francese, Alexander in inglese e tedesco, Alejandro per gli spagnoli e Alieksander per gli slavi. Il vanto di avere questo nome dipende dal fatto che uno dei più grandi condottieri, Alessandro Magno, è universalmente famoso. Nome di imperatori e papi.

Alèssio – vedi Alessandro.

Alfónso – Altro nome germanico, dal solito adal (=nobile) e funz, funza (=valoroso, veloce). Quindi il nobile valoroso, il nobile veloce. Molto diffuso in Ispagna, dopo la prevalenza spagnola in Italia si è diffuso anche qui e molti nel Veneto si chiamano Alfonso.

Alfrédo – Molto probabilmente da Alf (=Elfo, folletto, spiritello) e rat (=consiglio). Insomma, uno spirito intelligente che fornisce buoni consigli. Diffusissimo e conosciutissimo, portato da molte persone importanti.

Alìce –  Di origine germanica (Athalaid > Adelaide), si è attestato dapprima in Francia come Aalis, Alis. Qualche autore propone il greco halykè (=piccolo pesce, come le alici). Il nome è molto diffuso dopo che il matematico inglese Lewis Carroll ha scritto Alice nel paese delle meraviglie.

Alvìse – Usatissimo a Venezia, viene da Aloìsio che deriva a sua volta da Clodovèo e cioè hlodwiga, dove hlod (=gloria) e wig, wiga (=battaglia). Quindi colui che ha trovato la gloria nella battaglia. A Venezia viene dato ai figli per evidenziare la loro origine nella città lagunare. 

Amàbile – Nome una volta diffusissimo nel Veneto. Chi non ha conosciuto, tra le persone anziane, una Màbie? Viene dal latino amabilis, degna di essere amata.

Amàlia – Una vola molto diffuso e usato anche senza la ‘A’ iniziale e quindi Màlia. Viene per concisione da Amalasùnta, nome gotico che a sua volta è amàl (=battaglia, perseveranza). Designa insomma una combattente perseverante.

Amedèo – Come Amodìo, Amadèo, dal latino àma dèus (=devi amare Dio). Nome dei regnanti di casa Savoia. Abbastanza diffuso nel Veneto ma non ultimamente.

Amèlia – Molto più diffuso di Amàlia, soprattutto in tempi recenti. Amélie in francese, Amely in inglese, Amèlia in Ispagna, Amellie o Amelie in tedesco. Essendovi una città etrusca Amelia, le opinionisi si dividono. I romani avevano un nome Amèlius (il migliore?).

Andrèa – Di origine greca, viene da andrós, genitivo di anér (=uomo). Alcuni lo fanno derivare da andréia (=coraggio virile). In Italia si usa quasi esclusivamente per gli uomini ma nei paesi anglo-sassoni tale nome viene attribuito anche alle donne. Per le donne in Italia si usa piuttosto Andreìna.  André in francese, Andrew, Andy in inglese, Andrés in lingua spagnola ed Andreas in tedesco. Nella tradizione liturgica abbiamo Andrea apostolo.

Angelo – Nome in assoluto tra i più diffusi, di origine greca, viene da àngelos (=messaggero). Per questo il Nuovo Testamento è detto Evàngelos cioè Euàngelos > Eu àngelos, (Eu = buono), àngelos (= messaggero, per estensione ‘messaggio’), cioè ‘buona novella’. Il termine Vangelo risale al XIII° secolo. Ricorda quindi un significato di ‘annunciatore della buona novella’.

Anna – Il nome femminile più diffuso dopo Maria. Solo femminile. Viene dall’ebraico hânnah, (=(Dio) ha avuto pietà). Quando non era più lecito, a causa dell’età, sperare di aver figli, arrivava una bambina e Dio aveva avuto pietà. Anna è il nome della madre di Maria e questo ha contribuito alla sua grande diffusione. Le donne di nome Anna sono tantissime e i personaggi celebri con tale nome non si contano.

Annìbale – Nome maschile di origine punica (fenicia), Annibale (247 a.C., 187 a.C) è stato il più grande condottiero di Cartagine, nell’Africa settentrionale. Cartagine è ora un sobborgo di Tunisi. Come altri nomi fenici, ad esempio Aderbale, Asdrubale (fratello di Annibale), il suffisso Bale si riferisce al Dio Bahal, principale divinità fenicia. Dato che Hann in fenicio significa grazia, abbiamo Hann – i – Bahal, ‘per grazia di Bahal’. Il nome era molto diffuso nel Veneto. I genitori lo attribuivano ad un figlio che sarebbe dovuto divenire un eroe ma un eroe tuttavia contro l’autorità costituita: un eroe rivoluzionario, in quanto Annibale fu acerrimo nemico di Roma. Annibale fu anche genio militare e uomo politico. Insomma un nome importante. In dialetto, gli Annibale erano tanti e si diceva Nìbie. Una volta chiesi ad un Annibale di Ormelle se conoscesse l’origine del suo nome ed egli rispose: “L’ha passà le Alpi coi lionfànti, no so se me despièghe…” [Ha passato le Alpi con gli elefanti, non so se mi spiego…]

Antònio – Solo Giuseppe e Giovanni precedono Antonio come diffusione. Deriva dal nome gentilizio romano Antonius, a sua volta derivante da un nome etrusco. Molti sono gli Antonius che si trovano nella storia di Roma. Antoine, Antoinette in francese, Anthony, Anty e Tony in inglese, Antonio, Toño in spagnolo, Anton, Antusch e Tonke in tedesco.

Qualcuno lo collega al greco ànthos (=fiore) ma da varie analisi linguistiche non risulta verosimile.

Sicuramente, il portoghese Sant’Antonio da Padova (1195-1231) ha contribuito all’enorme diffusione in tutto il mondo di queesto nome.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...