Il manicomio 7 [517]

obelix
Obélix, il simpaticissimo gallo di Goscinny ed Uderzo.

Toneàte era il suo soprannome in dialetto: dato che si chiamava Antonio e pesava moltissimo, si diceva scherzosamente che pesava due tonnellate. Il suo nome passò quindi da Tòni a Toneàte e come tale fu conosciuto da tutti. Comunque, Toneàte non era certamente un Einstein ma sapeva limitarsi ad intervenire solo quando poteva dire la sua: evitava, insomma, di fare brutta figura e di rivelare alcuni dei suoi limiti.

Continua a leggere Il manicomio 7 [517]

Le vere Cicala e Formica [516]

CicalaFormica
La Cicala a sinistra e la Formica (Sofia Vergara) a destra.

Vi racconto prima la storia della Cicala e della Formica, così come l’ha raccontata Jean de La Fontaine. Benché la struttura del testo sia la stessa, l’ho completamente rivista, per renderla più moderna e meno ‘francesizzante’ come poesiola.

Continua a leggere Le vere Cicala e Formica [516]