La nube di Oort – Capitolo 26 [568]

Ve_Dario
Ca’ Dario: il palazzo stregato sul Canal Grande.

Il veneziano: situazione dopo 27 anni. (facoltativo)

Es hilft nur Gewalt, wo Gewalt herrscht. (Solo la violenza può servire dove regna la violenza.) Bertolt Brecht (scrittore e commediografo tedesco, 1898 – 1956 ) Santa Giovanna dei Macelli, XII (Dramma scritto nel 1930).

Il veneziano commenta gli sviluppi recenti della situazione e cerca di prevedere quanto potrebbe succedere.

Venezia, dalla mia residenza di Ca’ Dario, 31 ottobre 2070.

Molte cose si potranno dire in futuro su quanto è successo in questo secolo. Le cose principali da ricordare saranno le due Carte dell’Onu: segnatamente la Dichiarazione di Cambiamento e il Piano di Pacificazione Planetaria. Pochi, chiari articoli in due leggi, sono stati sufficienti per cambiare il mondo: dicono che si possa attribuire al Messaggio dei Cosmici il cambiamento. Non mi sento d’accordo con quest’opinione, anche se molto diffusa.

Devo dire che, subito dopo l’arrivo del Messaggio, la gente aveva paura ma null’altro era realmente cambiato. Questo perché i politici e le gerarchie tutte non avevano fatto cambiamento alcuno. Ognuno sperava, come in una roulette russa, di poter sopravvivere alla prossima selezione. Oltre a questo, le cattiverie, le rappresaglie e il senso di vuoto devastante che s’impadroniva delle classi dirigenti creavano le premesse per vendicarsi sulle popolazioni: la limitazione della selezione al 3% e il conglobamento dell’applicazione all’agosto di ogni anno furono sufficienti per rendere inadeguato il Messaggio Cosmico. Tale Messaggio è stato pertanto inviato da qualcuno non abbastanza esperto da poter essere considerato come un essere superiore.

La prima riunione dell’Onu, quella del 30 settembre 2044, avvenuta dopo la prima selezione, non sortì effetto alcuno. In quell’occasione gli ambasciatori non avevano mostrato la benché minima intenzione di cambiare. I prodromi del grande cambiamento si ebbero nella Sala Anecoica, il 2 ottobre dello stesso 2044. In quella riunione, accadde qualcosa che cambiò la storia dell’umanità: tutti gli incaricati, diciamo i vice-Ambasciatori, presero coscienza della necessità di agire e da quel momento ci fu un grosso lavoro di convincimento degli Ambasciatori stessi.

Certamente, il Messaggio Cosmico influenzò l’inizio del processo cominciato nella Sala Anecoica: questo, sì. Fu tuttavia una causa concomitante, non la causa scatenante. Tant’è vero che, mentre la Prima Sala Anecoica diffondeva i suoi effetti, nelle alte sfere politiche e governative nulla era cambiato sino all’Assemblea Onu dell’11 novembre 2055. In quest’ultima Assemblea, forse influenzati dai loro collaboratori che avevano partecipato alla Prima Sala Anecoica, vi fu il grande cambiamento causato anche dal fatto che qualcosa bisognava pur fare.

Ci fu così la Seconda Sala Anecoica, dove tutti gli Ambasciatori divennero Plenipotenziari ed accettarono di mettere la loro vita nelle mani di una qualche arma ancora segreta. Tutti quelli che conoscono la vera natura dell’Arma hanno capito come sia meglio non parlarne. Il grande cambiamento consistette quindi nel fatto che alla violenza si rispose con la violenza? forse, ma a nulla sarebbe servita tale risposta se gli Ambasciatori Plenipotenziari non fossero stati sinceri e se non fossero stati difesi.

La decisione di usare quest’Arma dev’essere maturata dopo il primo proclama dell’Onu e prima del secondo. L’Arma fu di per sé così deterrente che tutte le rappresaglie previste dal primo dei due proclami, la Dichiarazione di Cambiamento, come ad esempio la bomba a neutroni, non furono mai usate: non se ne vide la necessità. C’è di più: nulla sarebbe cambiato in assenza della sincerità. L’evoluzione è dipesa tutta dall’angioma ellittico, applicato immediatamente dopo l’inosservanza delle disposizioni su Razza, Religione e Sesso. Notare che le stesse implicavano anche il contrasto al traffico di droga e al traffico d’armi. Le condizioni per cambiare la società umana, sono quindi state:

  1. Assoluta sincerità di tutti i capi politici: nel nostro caso, gli Ambasciatori Plenipotenziari.
  2. Poche regole applicabili a tutti, senza eccezioni, soprattutto ai capi.
  3. Punizioni severissime, irrevocabili, per tutti i trasgressori.

In questo modo, col senno di poi, comprendiamo come l’umanità nei millenni passati sarebbe potuta essere diversa con pochissima fatica. Tuttavia, nessuno dei tre punti precedenti può mancare, pena la nuova barbarie. Nella storia umana, poche volte il punto 1 è esistito e poche volte il punto 2 si è realizzato. Il punto 3, invece, è stato quasi sempre applicato nei confronti dei poveracci.

Dobbiamo far notare che, in base alle tabelle demoscopiche che sono entrate in uso a partire dalla prima selezione del 2044, alla data di oggi, ottobre 2070, l’umanità dovrebbe essere costituita da due miliardi e mezzo di individui. Ci sono invece un miliardo e 600 milioni circa: le differenza è dovuta alla grandissima mortalità dovuta all’applicazione del Piano di Pacificazione Planetaria dal 2055 ad oggi. Bisogna dire che non appena i religiosi hanno smesso di arringare le masse, le cose sono cambiate.

Dal 2043, sono passati solo 27 anni e non sembra più di essere nello stesso pianeta, sia per la criminalità, sia per i problemi di odi razziali, sia per i problemi religiosi e, per finire, per i problemi inerenti al sesso.  Supponiamo che la mortalità in eccesso dovuta ai due proclami Onu scompaia completamente da quest’anno e che rimanga solamente la mortalità dovuta al Messaggio Cosmico: nel 2187 dovrebbero esserci non più di sette milioni di abitanti nell’intero pianeta. Pochi.

                                         il veneziano

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...