Calendario di marzo 2019 [675]

calendarioCalendario di marzo 2019 [675]

Pubblichiamo, in una pagina, le riflessioni di marzo 2019, pubblicate peraltro, giorno per giorno, nella rubrica (qui, sulla destra) denominata ‘Una considerazione al giorno’. Contiamo di farlo ogni mese.

 

Mese marzo, 2019.

  • venerdì, 1/3 – Il signor A parla e conclude. Ora tocca a B. Il discorso di B non s’inizia, secondo l’opinione di A, troppo bene. A teme, allora, che B non abbia capito e, prima che B  si faccia una opinione definitiva, A lo interrompe e magari ripete quello che ha detto prima, a volume più alto…
  • sabato, 2/3 – A parla, parla. Ad un certo punto, B si accorge che A si è fermato e si permette di dire qualcosa. Ma A si era fermato solo per respirare ed in realtà non gli interessa niente di quel che dice B. Quindi, A interrompe B e prosegue, come se niente fosse.
  • domenica, 3/3 – A si vergogna a parlare da solo, anche se lo vorrebbe fare. Quando ha l’occasione che B lo ascolti, vuole parlare e non vuole che parli B: egli, A, s’era fermato solo per riposarsi: quindi, interrompe B e riprende a parlare.
  • lunedì, 4/3 – B aveva detto ad A, l’altro giorno, che sull’argomento X aveva una opinione negativa. Oggi B dice ad A: “L’altro giorno, ti avevo detto la mia opinione sul fatto X. Te la ricordì?” E B, di rimando: “Certamente: era positiva, eri d’accordo con me…”. B si mette a piangere: A non lo aveva minimamente ascoltato.
  • martedì, 5/3 –  L’innamorato ripete cose già dette milioni di volte ma lo fa con freschezza e convinzione.
  • mercoledì, 6/3 – La differenza tra chi è considerato un poco di buono e chi è considerato un uomo quasi perfetto, può essere che il perfettino non mette mai in piazza i suoi più bassi istinti. Può essere benissimo.
  • giovedì, 7/3 – Il signor A aveva sempre delle spiegazioni convincenti anche per le sue azioni peggiori. Nessuno ci credeva, tranne lui stesso medesimo.
  • venerdì, 8/3 – Lo scienziato antropologo ha deciso: il primo cambiamento significativo nell’uomo non potrà avvenire prima di 125640 anni, 6 mesi e sei giorni.
  • sabato, 9/3 – Ci sono persone, al mattino, che aprono la finestra ed hanno bisogno di vedere se fa buon tempo o cattivo tempo.
  • domenica, 10/3 – C’è gente che deve assolutamente sapere se oggi il vicino Mario Rossi è andato, o meno, a Messa.
  • lunedì, 11/3 – Oggi come andrà? Meglio? Peggio? Alla sera, si concluderà che è andata come gli altri giorni.
  • martedì, 12/3 – L’ottimista è uno che non ha valutato fino in fondo la situazione attuale.
  • mercoledì, 13/3 – Gabriele D’Annunzio ha deciso che la Piave, avendo contribuito al successo della Prima Guerra Mondiale, non poteva essere femminile: dovesa essere maschile. Decise quindi che era il Piave. Le donne, per lui, non potevano contare. Incredibile a dirsi.
  • giovedì, 14/3 – Un bel tacer non aveva niente da dire.
  • venerdì, 15/3 – Se parli a volume forte, vuol dire che sei convinto, vuol dire che non hai niente da nascondere e così convinci anche te stesso.
  • sabato, 16/3 – Com’è possibile che sia successo il fatto Y? Molte volte il fatto Y era successo in passato, ma ora, al giorno d’oggi, non doveva essere possibile che succedesse ancora.
  • domenica, 17/3 – Guardati dal veleno futuro di una donna che oggi ti sorride sempre. Ti sta studiando.
  • lunedì, 18/3 – Le donne che amano i gatti possono essere molto pericolose.
  • martedì, 19/3 – Il politico A al politico B: “¿Potremmo provare, per un mese, dico tanto per provare e solo per un mese, ad essere onesti? cosa succederebbe? mi piacerebbe proprio provare, così, tanto per cambiare…”
  • mercoledì, 20/3 – Lo Stato pensa sempre a noi. Come contribuenti, ovviamente.
  • giovedì, 21/3 – Non disperare di te stesso: persino Renzi è stato Presidente del Consiglio.
  • venerdì, 22/3 – Qualunque proposta d’affari tu riceva, è sempre meglio farsi dare un fortissimo anticipo.
  • sabato, 23/3 – Chiamalo Eccelenza, Professore, Esimio e così via. Non saprà resistere alla vanità e ti tratterà nel miglior modo possibile.
  • domenica, 24/3 – Per tirarti su di morale, assisti in televisione ad una seduta del Parlamento, sia della Camere dei Deputati che del Senato: sentirai spesso delle cose che un essere intelligente fa fatica a profferire e ciò ti consolerà.
  • lunedì, 25/3 – Certe cose, se si è troppo giovani, non si possono desiderare. Quando l’età sarebbe giusta, si deve lavorare e non si ha tempo. Quando si è più anziani, con ogni probabilità, è troppo tardi.
  • martedì, 26/3 – Oggi sarebbe un giorno in cui ricordare i defunti che ci hanno insegnato qualcosa: non li possiamo ricordare solo il due novembre, è troppo poco. 
  • mercoledì, 27/3 – Parla male del latino ma di nascosto cerca di studiarlo.
  • giovedì, 28/3 – ¿Sei una donna e magari anche bella? ¿cosa vuoi di più dalla vita?
  • venerdì, 29/3 – Qualunque cosa tu voglia fare, cerca di farla a digiuno. Per mangiare, c’è tempo.
  • sabato, 30/3 – Non tutti saranno d’accordo ma per affrontare la vita seriamente suggeriamo di leggere un bel vocabolario.
  • domenica, 31/3 – Quando non sai più cosa dire, invece di cercare di continuare a parlare, stai zitto.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...