Pensieri 10 [730]

CipollaCM
L’immagine è un omaggio a Carlo Maria Cipolla (Pavia, 1922 – Pavia, 2000) scrittore e cattedratico italiano. Uno dei più sagaci autori di storia, cronaca, politica, economia, costumi. Questo autore è il più rappresentato nella nostra pur concisa bibliografia, da cui suggeriamo di sceglierne, per la lettura, almeno un paio.

Revisione del 19 maggio 2020 – Per problemi di lingua, non più corrente, ci troviamo nella condizione di modificare alcuni testi, se non nello spirito, nelle lettere. Ove possibile, i testi si lasciano invariati.

Mino Maccari (Siena 1898 – Roma, 1989)

Scrittore, umorista, laureato in giurisprudenza, ufficiale d’artiglieria nella grande guerra, fascista della prima ora, direttore della notissima rivista “Il selvaggio”. Scrive critiche feroci sull’ evoluzione del fascismo, cambia idea, diventa un feroce antifascista e finisce nella Resistenza.

1932—————————-

Per tutti i dentisti, propongo la fucilazione.

Una volta conosciuti bene i furbi, ci si vanta di essere fessi.

L’attività del cretino è molto più dannosa dell’ozio dell’intelligente.

Non c’è nulla come la fretta che faccia perdere tempo.

Giovani non si nasce, si diventa.

Il tempo è il più grande nemico dei furbi: perciò si affrettano tanto e si danno tanto da fare.

Candidati! Votate per i vostri elettori!

Non sapendo dipingere, si avvaleva del suo colore politico.

Non sappia la tua sinistra ciò che fa la mia destra.

Non è onesto che tu sia così onesta con me!

“Posso disperare?”

Un pugno di uomini indecisi a tutto.

E Lei, professore, mantenga le promosse!

E fu così che io persi la sua verginità…

Pittura, quante tele si commettono in tuo nome!

Epitaffio: “Nacque, nocque”.

Ho già tante colpe per conto mio, che non mi è assolutamente possibile tollerare quelle degli altri.

Dimmi come muori e ti dirò chi sei.

E fu così che Provvisorio uccise Definitivo.

1959 ———————————

Guardati allo specchio prima di rincasare.

E’ onesta solamente con te.

Cammina a piedi bassi e troverai un portafoglio.

Ricordati che non ruberai mai abbastanza.

Più dici la verità e più potrai dire bugie.

Prima di uccidere il tuo nemico, occultane il cadavere.

Prima di scrivere sul muro, guardati attorno.

Simula malinconia.

Confidati col primo che incontri.

Prendi a pedate un gatto: non desidera di meglio.

Chiamalo Eccellenza: è talmente fesso che te ne farai un amico.

Se ti accorgi di avere un granello di bontà, chiudilo in cassaforte e nascondi la chiave.

Iscriviti sempre al partito che ha vinto le ultime elezioni: ottenuti i vantaggi che desideravi, dimettiti.

Se per caso ti viene in mente di andare a Chianciano, non andarci.

Sei depresso? Fa’ in modo di assistere a una seduta in Parlamento.

Straccia sempre ciò che hai scritto.

Non sciuparla amandola.

E’ troppo bella per avere il tempo di amare.

Non è igienico portare la pistola sotto l’ascella.  E poi ti rovina la giacca.

Stringile forte la mano e poi sparisci. Ti telefonerà.

Esercitati a stare chiuso nell’ armadio almeno per due ore.

Non bere soda caustica.

Ricordati di rinnovare la tessera di tutti i tuoi partiti.

Parla sempre e solo delle cose che non conosci.

Per sturare il lavandino, il mezzo migliore è la dinamite.

Non sputare sulle scarpe per pulirle: è segno di bassa estrazione.

In caso di pericolo, respira forte stringendo le dita dei piedi tra le mani.

Non intervenire in una zuffa se non per accrescerla.

Usa scarpe di camoscio: non avrai da lucidarle.

Prova a mettere la scarpa destra su piede sinistro e la scarpa sinistra sul piede destro. Prova.

Non far ricamare le iniziali sulla tua biancheria: infastidiresti gli eredi.

Rispetta i giovani: avranno molto da soffrire.

Rispetta i vecchi: hanno tanto sofferto.

Meglio bas-tardi che mai.

Volendo cambiare sesso, evita di operarti da solo.

Accresciti gli anni per sembrare più giovane.

Come prima colazione: aglio, acciughe e barbera.

Seconda colazione: tonno, fave bollite, marsala all’ uovo, rognone freddo, birra.

Mentre fai all’ amore, cerca di non soffiare.

Accertati che in trattoria non ci siano tuoi conoscenti e ordina un bel piattone di pastasciutta.

Mostrale il portafoglio. Se è vuoto, non aprirlo.

Non commettere due omicidi nella stessa giornata. Sembra che porti male.

Sii gentile con chi vuoi uccidere.

Esci di casa con una traccia di rossetto di tua moglie.

Metti sempre la data sbagliata alle lettere che spedisci, falle impostare da uno con precedenti penali e assicurati che vi lasci le sue impronte digitali.

Ad un primo appuntamento, manda sempre un’altra persona.

La persona distinta, se deve recarsi al cimitero in bicicletta, gonfierà le gomme con una pompa funebre.

In amore, sono ammessi anche i corpi bassi.

La donna: se non è zoppa, è pan bagnato.

L’onestà è una malattia che passa presto ma bisogna stare attenti alle ricadute.

Non vedrai mai un ministro in autobus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...