Unico e Massa [877]

UnicoMassaRevisione del testo: 06 maggio 2021 14:35 – Revisione delle immagini: 04 maggio 2021 – Ci rifacciamo al concetto di ‘Unico’ di Max Stirner (vedi Bibliografia) e al concetto di ‘Massa e Specialisti’ di Ortega y Gasset per presentare al lettore un approccio semplice e chiaro che potrebbe essere di una certa importanza nella psicologia spicciola di tutti i giorni.

Su Max Stirner, con ogni probabilità, ci torneremo e di Ortega y Gasset abbiamo parlato recentemente nel numero [874], intitolato ‘Mondi Diversi’.

Possiamo, secondo quanto scriveremo, suddividere le persone in due gruppi.

Il primo tipo di persona, analizzato da Ortega y Gasset, ha la caratteristica di identificarsi con la massa. Secondo altri criterî, di cui abbiamo parlato a lungo (vedi il libro ‘Prometeo’ nel menù ‘3 LIBRI’ nella prima pagina de Il Piave) questo tipo di persona ha sviluppato il senso del Genitore.

Questa persona dice: “Ma non vedi che tutti, oggi, stanno andando a passeggio…” oppure  “Oggi, tutti fanno festa…”. Questa persona si identifica con la massa, accetta volentieri di fare ciò che fanno gli altri e le sembra impossibile che ci si possa permettere di avere idee differenti.

Quando si trova con un’altra persona di tipo ‘massa’, hanno delle conversazioni immediate, come se si conoscessero da sempre ed escono con frasi di tipo ’Genitoriale’, come “i giovani di oggi sono peggiorati… rispetto ad una volta…” ed otterrà come risposta un “è vero…”. La conversazione sarà stata immediata ma risulterà stucchevole e piena di luoghi comuni… ma per chi risulta stucchevole e piena di luoghi comuni? ma per l’altro tipo di persona di cui non abbiamo ancora parlato! per il  tipo di persona che chiameremo ‘unico’.

Nell’illustrazione, abbiamo posto una persona ‘massa’, di colore verde, legata ad un gruppo di persone sfumate, in rosso, che la pensano quasi allo stesso modo. Ripetiamo: fanno parte tutte della ’massa’ e sono felici di questo, non vedono alternativa.

Il cosiddetto ’unico’, non diciamo per principio ma quasi sempre (il personaggio in nero nell’illustrazione), non condivide il modo di vedere e di pensare del tipo ‘massa’. Se per il tipo ‘massa’ vale istintivamente ed ha cioè valore positivo fare ciò che fanno gli altri, per l’unico questo non è nemmeno lontanamente pensabile e, se si trova in situazioni dove farà ciò che fa la massa, gli sarà capitato per caso. L’atteggiamento di fondo è quello del Bambino mescolato all’Adulto (vedi il libro ‘Prometeo’ nel menù ‘3 LIBRI’ nella prima pagina de Il Piave).

Supponiamo ora un matrimonio, un legame, tra una lei ‘massa’ e un lui ‘unico’ (naturalmente, potrebbe essere il contrario: è un esempio preso a caso). In un giorno in cui non sanno cosa fare, lei potrà dire: “Ma non vedi che tutti, oggi, stanno andando a passeggio…” e implicitamente suggerisce che fare ciò che fanno gli altri sarebbe altamente positivo. Il lui ‘unico’ questo non lo capisce e soprattutto non lo apprezza. Non sente nessun legame tra il suo io unico e la massa che passeggia. Non arriva forse a rifiutarsi categoricamente di passeggiare perché ci siano gli altri ma gli altri che passeggiano, oltre a non fargli né caldo né freddo, in linea di massima gli suggeriscono di non passeggiare. Non gli interessa proprio niente. Ha imparato che dalla massa non s’impara. Un certo comportamento snob fa parte del suo modo di esistere. Lui ci trova più gusto nel passeggiare quando gli altri non passeggiano, per restare nell’esempio. Se piove e non passeggia nessuno, lui, l’unico, da buon misantropo, proverebbe piacere a passeggiare.

Recenti studi biologici consigliano di sposare una persona dello stesso gruppo sanguigno, per evitare problemi nell’allestimento del menù quotidiano. Analogamente, dato che un individuo ‘unico’ è completamente diverso da un individuo ‘massa’, si dovrebbe forse consigliare, quanto meno, di analizzare bene le prospettive di vita in comune prima di sposarsi.

I lettori de Il Piave sono abbastanza evoluti per riflettere su questi fatti e per riflettere su eventuali amici e conoscenti, dove la coppia sia formata da un ‘massa’ e da un ‘unico’.

Ripetiamo, anche se forse è troppo, fornendo un altro esempio.

Si dà, al cinema, la nuova pellicola ‘Bla bla’. Antonia e Leonardo sono entrambi fanatici del cinematografo e questo è stato addirittura un punto che li ha fatti sentire uniti. Antonia, che è una ‘massa’, propone di andare a vedere ‘Bla bla’ perché:

  • Tutti ne parlano.
  • Avrà un argomento di conversazione con gli amici.
  • Pregusta uno spettacolo piacevole.
  • Al cinema, mirerà il mondo e sarà mirata.
  • Avrà una conferma che se il film piace a tutti e piace anche a lei,  lei si sentirà inserita nella massa.

Leonardo, che è un ‘unico’, pensa:

  • Tutte le volte che ho visto films pluri-reclamizzati, si trattava di films grezzi, volgari, dalla battuta plebea, insomma senza alcuna stoffa e pretesa culturale. Reclamizzati e fatti apposta per la massa.
  • Certamente non mi divertirò, almeno così è sempre stato: mi sacrificherò per fare un piacere ad Antonia.
  • Vanno al cinema per mostrare la pelliccia… la gente è a livelli bassi… meglio sarebbe stato rimanere a casa e rivedersi ‘Il settimo sigillo’ di Bergman o qualunque altra pellicola piacevole… non lo dico ad Antonia perché mi risponderebbe che tutti vanno a vedere ‘Bla bla’, che ‘Il settimo sigillo’ è sempre quello…
  • Se ‘Bla bla’ non mi piacerà, come è probabile che sia, avrò una conferma che io, con la gente, non mi trovo…

Sembra, purtroppo, che se convivono un ‘massa’ ed un ‘unico’, queste situazioni si ripeteranno spesso e volentieri.

Un ‘massa’ non riesce a capire come si possa essere un ‘unico’ e, viceversa, un ‘unico’ non capirà mai  e poi mai come si possa essere un ‘massa’…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...