Archivi categoria: 9

Aqua granda [703]

aquagranda
Venezia, Piazza San Marco, novembre 1960: aqua alta. In primo piano la macchina di un fotografo, con un colombo (in veneziano, non si dice piccione). Un passante cammina ingobbito, vicino ai portici, sferzato dal vento di scirocco. Autore: Ernesto Giorgi ©

Revisione del 23 aprile 2020 – Succede sempre a novembre. Il motivo è che, durante l’autunno, le temperature dell’Africa settentrionale sono ancora relativamente calde e non c’è molta differenza con la temperatura dell’Europa mediterranea.

Continua a leggere Aqua granda [703]

Le due bandiere [687]

BAgermocc
Unica bandiera con colori diversi da quelli dei simboli tedeschi: infatti, fu imposta dagli Alleati dal 1945 al 1949.

Il Simbolo e il Destino, di cui parla Goethe, sono da contrapporre al Segno e al Futuro, ai quali moltissimi di noi occidentali siamo abituati. Gli europei sono quasi tutti usciti dal Simbolo e dal Destino: non vi sono più immersi e oggi si trovano nel Segno e nel Futuro. Il Futuro dovrebbe dipendere dalla volontà dei popoli mentre invece il Destino c’è già, si svolgerà inevitabilmente.

Continua a leggere Le due bandiere [687]

Dove stiamo andando? [669]

AntropologiaRevisione del 21 aprile 2020 – Non a caso, questo articolo è stato rubricato sotto la categoria Antropologia e non sotto Politica oppure Economia o quant’altro. Sembra infatti che gli studiosi di economia e i politici NON vogliano tener conto della profonda struttura umana, che s’inizia due milioni di anni fa (in realtà forse più di tre milioni di anni). Continua a leggere Dove stiamo andando? [669]

Una storia di donne ed uomini [559]

austalopithecus
Australopithecus

Revisione del 8 aprile 2020 – Lo scopo di questo scritto non è quello di dare insegnamenti di genetica o paleoantropologia a chicchessia: è invece quello di invogliare chi legge ad approfondire tali argomenti ed a conoscere il proprio gruppo sanguigno.

Continua a leggere Una storia di donne ed uomini [559]

Gondoliere per scelta [499]

Ermanno
Venezia – Ponte di San Moisè – Il luogo del nostro racconto.

Revisione del 23 marzo 2020 – Dai sei anni di età e sino ai 14, quindi per ben otto anni, ho studiato musica dalla professoressa Carla De Demo.

Continua a leggere Gondoliere per scelta [499]

Cielo privato [310]

Stelle e la scopa di saggina del nostro amico Operatore Ecologico.
Stelle e la scopa di vimini del nostro amico Operatore Ecologico.

Revisione 12 gen 2019 – Personaggi: IO: me stesso, che sto scrivendo; OE: un Operatore Ecologico di Pordenone. Continua a leggere Cielo privato [310]

Riflessioni di alcuni veneti 3 [272]

Venezia – Il venditore di caramelli – 1961 – Ernesto Giorgi ©
Venezia – Il venditore di caramelli, gherigli di noce canditi infilati in un lungo bastoncino – 1961 – Ernesto Giorgi ©

Revisione 11 gen 2019 – Segue dall’ articolo precedente (vedi). Dai miei appunti, riporto le parole di un vecchio antiquario di Campo San Stefano a Venezia, di cui non faremo il nome, anche se oggi potrebbe avere circa centoventi anni: Continua a leggere Riflessioni di alcuni veneti 3 [272]

Un bicchiere di rosso [152]

ombraRevisione del 27 aprile 2020 –  Siamo nel 1965, nel paese di SPDP, zona del vino rosso, sinistra Piave. Nella filiale della banca locale si verifica un grossissimo scandalo, tale per cui il cassiere e il vice-direttore vengono rimossi con decorrenza immediata e licenziati. Continua a leggere Un bicchiere di rosso [152]

Maniche diverse [105]

OrdiniRevisione del 29 aprile 2020 – Anche questa fiaba si potrebbe raccontare ai bambini; tuttavia, con un grano di sale:

Nell’immagine, sulla sinistra, l’abito dei Gesuiti, ordine militare di Santa Madre Romana Chiesa Cattolica Apostolica, fondato dallo spagnolo Sant’ Ignazio di Loyola nel 1537 a Venezia. Continua a leggere Maniche diverse [105]

Balilla [102]

balilla
L’auto Balilla coi polli dipinti, la Lamborghini e la Nuova Fiat 500.

Revisione del 29 aprile 2020  – Anche questa è per i bambini e, la prima parte, quella della Balilla, è vera. La parte finale, non si sa bene… Continua a leggere Balilla [102]

Gigio del latte [99]

latteRevisione del 29 aprile 2020 – Anche questa può essere una fiaba da raccontare ai bambini.

Luigi, detto Gigio, abitava vicino a Brugnèra, zona famosa per aver contribuito al miracolo del Nord-Est coi suoi mobilifici. Continua a leggere Gigio del latte [99]

Il pretendente 2 [97]

Cuore2

Revisione del 29 aprile 2020 – Un altro pretendente famoso a Venezia era Amedeo, giovane palafreniere in pectore [latino: dentro di lui, nelle sue aspirazioni], in realtà garzone di stalla e addetto al governo dei cavalli. Continua a leggere Il pretendente 2 [97]

El Guèmpo [68]

elGuempo
El Guèmpo, col il suo distintivo sul berretto.

Revisione del 30 aprile 2020 – Siamo a Venezia, sulla Riva degli Schiavoni, negli anni ’50.
Del Guèmpo, non ricordo il nome: solo il soprannome, né so cosa significasse tale soprannome. In quel periodo avrà avuto una ventina d’anni, molto probabilmente qualcuno di meno. Diceva di non sapere nemmeno la propria età, il che era francamente impossibile perché sarebbe bastato chiederlo alle suore che lo avevano allevato. El Guèmpo era stato deposto sulla porta dell’Antico Spedale della Pietà, che se ne occupassero le suore. Continua a leggere El Guèmpo [68]

Signorina, vuol favorire? [45]

trattoreRevisione 14 nov 2018 – Giovanni Lorenzon, detto Neni, era un contadino, figlio di contadini, che abitava in un paesino vicino alla Piave. Aveva imparato il mestiere dal padre e aspettava di trovare una ragazza che lo volesse come marito. Continua a leggere Signorina, vuol favorire? [45]