Archivi tag: gondolieri

Il gondoliere 4 [415]

Voigtlander Vito Bl Ob.Color Scopar f/2.8 50mm
Venezia – Piazzetta San Marco – Bissona – Gondolone da cerimonia – 1961 – Ernesto Giorgi ©

Nella ultima settimana di novembre, gli anziani gondolieri filosofi sono più disposti del solito a fare quattro chiacchiere, perché in tale periodo gli alberghi sono chiusi per la manutenzione annuale e i turisti sono relativamente pochi, anche se comunque sempre abbondanti.      Continua a leggere Il gondoliere 4 [415]

Coriandoli 4 [402]

coriandoli
Carnevale di Venezia – Fotomontaggio di maschera bizantina con coriandoli – 1981 – Ernesto Giorgi ©

Vardé de no dàrghe schèi ai partìti de nissùna manièra. I xe pèxo déi péxo. Hìtler le gà sbagliàe tùte, fóra che ùna: el ga cavà i partìti.” (Gìgio Imbrànsi, saggio gondoliere).       Continua a leggere Coriandoli 4 [402]

La conta dei morti [24]

SGiovanniPaolo
Campo San Giovanni e Paolo, con la Chiesa sulla destra e l’Ospedale sulla sinistra. L’Obitorio è segnato da una freccia. In fondo al canale, dopo 400 metri, si trova il Cimitero di San Michele.

Revisione 12 nov 2018 – Provengo da una famiglia tradizionalista: alle figlie femmine (mezzi permettendo) erano riservate la scuola di danza, ginnastica, pianoforte, tennis, equitazione, sci e chi più ne ha più ne metta. Continua a leggere La conta dei morti [24]

Mamma non mi alzo [7]

Revisione 5 nov 2018 – gondolaIl gondoliere, a Venezia, è stimatissimo. Per molte ragioni. Fin da quando capisce qualcosa, una persona che non appartenga al ceto signorile o alla nobiltà, sogna di essere selezionato come gondoliere.

Entrare nella categoria non è facile: i propri familiari devono avere parecchie conoscenze tra i gondolieri stessi e dare implicitamente delle garanzie di serietà. Il candidato deve essere noto per essere un tipo disciplinato, non bellicoso e disposto ad accettare l’autorità degli anziani. Deve essere una persona che, generalmente, porta rispetto ai maggiorenti. Ovviamente, la famiglia del futuro gondoliere deve essere veneziana da tempo immemore e il cognome deve essere sicuramente cittadino. Continua a leggere Mamma non mi alzo [7]

Elena di Montenegro [6]

cappello
Cappellino da signora di rafia degli anni 1930.

Revisione del 5 nov 2018 – Nel 1956, a tredici anni appena compiuti, mio padre mi disse che, se volevo continuare a studiare, mi dovevo quantomeno comperare i libri di scuola. Avevo appena ottenuto con voti brillanti il diploma di scuola media e mi sarei dovuto iscrivere alle superiori. In famiglia non eravamo nell’indigenza e quindi chiaramente la decisione di mio padre era presa per non farmi stare nella bambagia. Mio padre pensava che le ragazze di buona famiglia sarebbero dovute essere spinte a impratichirsi in tutte le discipline di prestigio sociale, atte a fare di loro un buon partito, come sci, tennis, equitazione, danza, pianoforte eccetera. Continua a leggere Elena di Montenegro [6]