Archivi tag: Nord-Est

Come devo firmare? [88]

FirmaRevisione 18 nov 2018 – Primi anni ’60, il boom economico, quello vero. Arrivano le prime macchine agricole, meraviglie visibili presso i Consorzî Agrarî o presso i rivenditori privati.

Gli agricoltori meno capaci fanno fatica a digerire le novità e non riescono ad utilizzare la meccanizzazione a loro profitto. Continua a leggere Come devo firmare? [88]

L’industriale e la sua Fiat 500 [8]

Fiat500Revisione 5 nov 2018 – Stiamo parlando del 1963. Noi veneti non sapevamo niente del miracolo del Nord-Est, del mitico Nord-Est, delle fabbriche inserite nel paesaggio, delle micro-aziende manifatturiere che servivano da pilastro dell’economia settentrionale. Non ne sapevamo assolutamente niente. Comunque, il merito del miracolo veneto va attribuito ai media nazionali che non si chiamavano media ma giornali, cinematografi, televisione. E spiego il miracolo: il cinema era diffusissimo e nel relax domenicale, guardando un film, si sentiva parlare dei veneti in modi non propriamente lusinghieri: ad esempio, prendiamo il film ‘Pane, Amore e Fantasia’ del 1953. Continua a leggere L’industriale e la sua Fiat 500 [8]

Il porcello di Sant’Antonio [2]

maiale

Revisione del 3 nov 2018 – L’arciprete possedeva non poche terre in paese. Non mi è mai stato chiaro se le terre fossero sue o della parrocchia. Le terre erano date dall’arciprete, seguendo i contratti agricoli, o a mezzadria o in affitto, oppure ancora vi erano dei lavoranti a giornata, come rinforzo ai mezzadri o come opera diretta sulle terre non altrimenti lavorate. Continua a leggere Il porcello di Sant’Antonio [2]

Cecco Beppe [1]

1961_000013 Revisione del 3 nov 21018 – Dal 1866, questa terra fa parte, volente o nolente, della Repubblica Italiana. Nella mia infanzia, avevo sempre sentito parlare di quanto si stesse bene sotto Cecco Beppe (l’imperatore Francesco Giuseppe I d’Austria, 1830 – 1916, Francesc Josif I in friulano) ma credevo che fossero le solite chiacchiere: a Venezia, sin dalla prima elementare (1949) mi avevano inculcato il Tricolore e così via. Continua a leggere Cecco Beppe [1]