Archivi tag: Prima Guerra Mondiale

Appuntato 3 [496]

fornaio
Padola (Belluno), nel Comelico Superiore, vicino alle sorgenti del Piave. Esiste un sentiero nel bosco, che parte dalla Piazza San Luca e che va a Dosoledo, paesino confinante, dove i migliori artigiani falegnami hanno fatto delle bellissime statue lignee raffiguranti ‘Arti e Mestieri’, le quali statue sono state poste lungo il sentiero: eccone una che raffigura un fornaio.

All’inizio del 1918 un  tenente dell’esercito italiano fu ferito gravemente in un attacco della battaglia del Piave. Ricoverato nell’ospedale da campo, era circondato da altri ufficiali perché si temeva che potesse morire da un momento all’altro. Con un sorriso smarrito, il tenente ferito disse: “No sté preocupàrve, tóxi, no pòsso mìga morìr… mancarìa àltro… se pròprio me tocàsse morìr, prìma go da védar el cùło dei crùchi…” [Non preoccupatevi, ragazzi, non posso mica morire… ci mancherebbe altro… se proprio mi toccasse in sorte di morire, prima devo vedere il culo dei crucchi…]

Il significato di ‘vedere il culo dei crucchi’ è:  vedere il sedere degli austro-ungarici che scappano…]

Continua a leggere Appuntato 3 [496]

Nonna Epo 2 [494]

Voigtlander Vito Bl Ob.Color Scopar f/2.8 50mm
La nonna Epo. Fotografia del 1963, quando aveva 76 anni, essendo nata il 29 febbraio 1888 – Ernesto Giorgi ©

Della sua infanzia, è rimasto come ricordo per i posteri poco o niente. Il nonno della Epo veniva da Smirne (Izmir, in Turchia) e faceva un ben strano mestiere: portava nel Veneto, dalla Turchia, dei bachi da seta da riproduzione, in quanto nel Veneto l‘allevamento dei bachi da seta era molto diffuso.

Continua a leggere Nonna Epo 2 [494]